Sei in: Archivio » Testi » Testo

Testo

La famiglia

di Gaber - Luporini


1973 © Edizioni Curci Srl - Milano




- Io, voglio dire, io e te. Noi due chiusi, protetti nel nostro rifugio, nella nostra tana.
- E quelli fuori?
- Niente, quelli fuori non ci interessano. Noi, solo noi, i più puliti, i più uniti, i migliori.
- No ma guarda che anche a noi è successo...
- Silenzio! Che resti fra di noi, zitti! Noi lottiamo, resistiamo, avvinghiati disperatamente l'uno all'altra, attaccati come mignotte.
- Scusa, io dovrei andare un attimo...
- Vengo anch'io!
- Allora non ci vado.
- Giusto!
Qui, fermi, seduti sulle nostre due comode poltrone.





Note: Ne 'Il teatro Canzone' il monologo viene usato come introduzione a 'È sabato'

Trascrizione da: Disco



Spettacoli in cui è presente il testo:
  • Far finta di essere sani (1973)


  • Dischi in cui è presente il testo:
  • Far finta di essere sani (registrazione dello spettacolo live, 1973) (2002)


  • Testo pubblicato previa autorizzazione dell'editore e degli autori.


    « Torna alla pagina precedente

    Segui il sito su: Facebook