Sei in: Archivio » Testi » Testo

Testo

Giovani, si fa per dire

di Gaber - Luporini


1994 © P. A.




Giovani, si fa per dire
eternamente innamorati della vita
col gusto di chi sfida il tempo e vive alla giornata
giovani un po' cresciuti che non sanno ancora bene cosa fare
ma sono sempre e comunque in attesa di un grande avvenire.

Giovani, non tanto giovani
allegri ragazzoni, senza offesa
eroi di quell'età un po' vaga e anche un po' difettosa
carichi di un potenziale che per adesso non si è ancora espresso
in termini di doti straordinarie e anche di sesso.

[parlato:] L'importante è mantenersi informa, mettersi addosso una cosa qualunque, basta che stia bene. L'importante è fare un po' gli scemi con le ragazzine.

E intanto la pancia cresce
adagio ogni giorno cresce
è già più rotonda, aumenta pian piano
ieri sembrava un millimetro meno.

Giovani, come siamo giovani
giovani, che bello essere giovani
giovani, siamo tutti giovani
giovani, giovani, giovani, giovani...

Giovani, sì fa per dire
felicemente immuni da pensieri
si nutrono di sentimenti, meglio se provvisori
giovani un po' trasgressivi che alla carriera non ci pensan mai
filosofi sempre 'on the road' che tanto i soldi glieli diamo noi.

[parlato:] L'importante è prendere la vita come un gran divertimento. L'importante è ridere e scherzare su qualsiasi argomento. Che temperamento!

E intanto la pancia cresce
e il giovane si stupisce
e intanto un capello lì sul cuscino
ahi, che sorpresa, che dolorino.

E intanto la pancia cresce
e intanto le cosce mosce
e intanto allo specchio: Dio, che sgomento
mi sta venendo anche un po' il doppio mento.

Giovani, come siamo giovani
giovani, che bello essere giovani
giovani, siamo tutti giovani
giovani un po' da invecchiare
giovani un po' da rifare
si fa per dire…



Trascrizione da: Disco



Spettacoli in cui è presente il testo:
  • E pensare che c'era il pensiero (1994)


  • Dischi in cui è presente il testo:
  • E pensare che c'era il pensiero (1994)


  • Testo pubblicato previa autorizzazione dell'editore e degli autori.


    « Torna alla pagina precedente

    Segui il sito su: Facebook