Sei in: Archivio » Testi » Testo

Testo

Barbera e champagne

di Gaber - Luporini


1970 © Edizioni Curci Srl - Milano




Triste col suo bicchiere di barbera
senza l’amore a un tavolo di un bar
il suo vicino è in abito da sera
triste col suo bicchiere di champagne.
Son passate già quasi tre ore
Venga, che uniamo i tavoli, signor!
Voglio cantare e dimenticare
coi nostri vini il nostro triste amor.
Barbera e champagne, stasera beviam
per colpa del mio amor, pa ra pa pa
per colpa del tuo amor, pa ra pa pa.
Ai nostri dolor insieme brindiam
col tuo bicchiere di barbera
col mio bicchiere di champagne.
Com’eran tristi e soli quella sera
senza le donne a un tavolo di un bar
Longo, Fanfani, Moro, e giù barbera
Gianni Rivera, Mao, e giù champagne.
Guardi, stia attento, lei mi sta offendendo!
Uhelà, come ti scaldi, ma va’ là
vieni, balliamo insieme questo tango
balliamo insieme per dimenticar.
Barbera e champagne, stasera beviam
per colpa del mio amor, pa ra pa pa
per colpa del tuo amor, pa ra pa pa.
Ai nostri dolor insieme brindiam

col tuo bicchiere di barbera
col mio bicchiere di champagne.
Colpa di quel barista che è un cretino
ci hanno cacciato fuori anche dal bar
guarda, non lo sapevo, è già mattino
si è fatto tardi, ormai bisogna andar.
Giusto, però vorrei vederla ancora
io sono direttore all’onestà
molto piacere, vede, io per ora
sono disoccupato, ma chissà.
Barbera e champagne, stasera beviam
per colpa del mio amor, pa ra pa pa per
colpa del tuo amor, pa ra pa pa.
Ai nostri dolor insieme brindiam
col tuo bicchiere di barbera
col mio bicchiere di champagne.





Note: Già edita in 45 giri.

Trascrizione da: Libretto teatrale



Spettacoli in cui è presente il testo:
  • Il signor G (1970)
  • Storie vecchie e nuove del signor G (1971)


  • Dischi in cui è presente il testo:
    Nessuno


    Testo pubblicato previa autorizzazione dell'editore e degli autori.


    « Torna alla pagina precedente

    Segui il sito su: Facebook