Sei in: Archivio » Bibliografia » Dettaglio pubblicazione

Dettaglio pubblicazione

Categoria: Narrativa parallela



Serarcangeli - Collana "nuovepagine" - narrativa - Novembre 2006
http://www.serarcangeli.it


Gabereide

di Nicola Del Vecchio




Dalla IV di copertina:

Un intreccio di storie, ma una trama unica.
La storia del 'signor G' è quella che conosciamo. Gaber, all'inizio degli anni '70, rimise in gioco se stesso. Una sfida ad alto rischio, perché un conto è entrare nelle case degli italiani dentro il 'magic box' televisivo, un altro è far venire gente a teatro ad ascoltare canzoni e testi teatrali non facili che obbligavano alla riflessione, all'introspezione, all'autocritica militante (come si sarebbe detto un tempo). Eppure, i teatri si riempivano, la gente applaudiva, faceva propri quei messaggi, amava quegli sberleffi ai potenti, quei richiami, duri come pietra, ad essere se stessi, a non farsi massificare.
La gente era con lui ed anche un altro 'signor G', il Giorgio protagonista del libro, lo ascoltava, lo amava, non si perdeva uno spettacolo. E il percorso dei due 'signor G', che non si sono mai conosciuti, era identico. Il primo comunicava attraverso i suoi spettacoli; il secondo, muovendo i suoi primi passi da sindacalista, sperimentava quanto fosse difficile far calare nella realtà quelle speranze di rivoluzione che alimentavano il pensiero e l'azione dei giovani degli anni '70. La vita poneva loro le stesse domande e loro si trovavano a dare le stesse risposte, faticavano a trovare soluzioni, vivevano drammaticamente la contraddizione tra ideali e realtà perché, lo sappiamo, "le idee" sono dure "da mangiare" e "la realtà è un uccello che non ha memoria".
Abbiamo perso. Certamente.
Eppure...
Perché l'uomo continua a farsi condizionare da falsi miti e da preconcetti duri da estirpare? Perché non vuole ascoltare se stesso e dar valore ai valori dei suoi simili?
Basterebbe così poco...
"Buttare lì qualcosa e andare via".


(pp. 256 - € 14,00 - ISBN: 887408076X)

 


« Torna alla pagina precedente
Segui il sito su: Facebook