Sei in: Archivio » Bibliografia » Dettaglio pubblicazione

Dettaglio pubblicazione

Categoria: Libri-Monografie



Arcanamusica - 2003


Chiedo scusa se parlo di Gaber

di Giandomenico Curi




Dall'introduzione "E' bello quando parla Gaber"

La frase è di Jannacci, anche se non ricordo la canzone. "E' bello quando parla Gaber". E' il suo modo di ringraziare un amico. Ha ragione, Jannacci. E' bello. E' bello riascoltare la sua voce, adesso che non c'è più. La sua voce è sempre quella: sconsolata e innamorata insieme. Una voce da vecchio chansonnier, asciutta, piena, tagliente, sempre pronta al guizzo teatrale, al sarcasmo, alla leccata velenosa, all'invettiva sgolata. La sua voce che affascina, travolge, abbraccia, racconta. E' bello quando parla Gaber. Può parlare di qualsiasi cosa, il Giorgio, qualsiasi testo diventa musica, metrica, diventa teatro. (...)

Indice

Introduzione
1. Gaberscik
2. Suona chitarra
3. A Milano tra jazz e rock, Tenco e Celentano
4. Il Giorgio, l'Enzo e la Maria
5. Gaber cantautore?
6. Il Signor G entra al Piccolo
7. Chiedo scusa se parlo di Maria
8. Sempre più solo nel cuore degli anni Settanta
9. Se io se fossi Gaber (dio, la massa, il sociale e la pressione bassa)
10. Mariù (i sentimenti, le canzoni, il topo)
11. Luporini, la Versilia e il teatro canzone
12. Il mercato è il demonio il mercato è dio
13. La mia generazione ha perso

Note
Appendice (dischi, libri, spettacoli, film, videocassette)


 


« Torna alla pagina precedente
Segui il sito su: Facebook