Categoria: Articoli '80



La Repubblica - pagina 31 - 26/10/1989


Le donne sbagliate secondo Ombretta

di Silvia Fumarola

Stasera Colli protagonista su RaiDue
 

CHI SONO le donne tutte sbagliate? Ombretta Colli, lo sguardo divertito da ragazza, non ha dubbi "Tutte. Qualsiasi cosa scegliamo è sbagliata, agli uomini non si chiede mai di scegliere... Noi dobbiamo scegliere tra carriera e famiglia, tra amore e lavoro, conviviamo con un perenne senso di colpa. Mi ricordo, che quando mia figlia era piccola ed ero lontana da lei, se qualcuno mi chiedeva La bambina come sta?, mi veniva un tuffo al cuore". Non è un caso che la protagonista di "Una donna tutta sbagliata", il film tv di Mauro Severino che andrà in onda stasera alle 20.30 su RaiDue si chiami Ombretta, faccia la cantante, e debba scegliere tra carriera e marito. In principio la storia, scritta da Giorgio Gaber, Giampiero Alloisio e la stessa Colli, è nata come una commedia teatrale. "Abbiamo scritto il soggetto – spiega Gaber – pensando ad una vicenda che parlasse di vita quotidiana senza colpi ad effetto, bambini rapiti, pistole in pugno. Abbiamo creduto che la tv potesse rappresentare anche racconti minimi come questa normale storia agrodolce". Accanto a Colli, sono protagonisti del film Roberto Alpi, Carlo Dapporto (quella del ruolo del padre di Ombretta è stata la sua ultima interpretazione), oltre a Gaber, che recita il ruolo di un cantante da strada che non è riuscito a fare fortuna, Gianni Morandi, Franco Battiato, Gigi Proietti e Isa Bellini. Ombretta Colli sorride, spiegando che le disavventure di questa donna tutta sbagliata, sono dedicate al pubblico femminile "Penso che in molte possano riconoscersi in questa storia di tran tran quotidiano, e magari identificarsi con la protagonista. Le avventure di Ombretta sono anche autobiografiche, ma penso che la pazienza e l' ironia siano in genere le qualità più importanti di tutte le donne". Una donna tutta sbagliata è diviso in quattro puntate autonome "Ho fatto il tifo perché finissero – spiega Colli – ogni appuntamento racconta una tranche di vita di questa donna, che si trova sola, ma decisa ad andare avanti con la carriera". Nel settembre del '90, Ombretta Colli e Giorgio Gaber dovrebbero essere di nuovo protagonisti su RaiDue con sei appuntamenti di "Professione comico", la rassegna teatrale di Gaber, mentre Ombretta Colli debutterà a novembre al Sistina di Roma con la commedia musicale "A che servono gli uomini," sul tema della fecondazione artificiale "In questo caso sarò una donna che vuole avere un figlio, ma non vuole sposarsi, rifuta la coppia. Quando nasce il bambino, però, decide di scoprire a tutti i costi chi è il padre...".